TanaLiberaMente

  “Ogni libro è un viaggio e l’unico bagaglio che portiamo con noi è  l’immaginazione!”                                                                                                      Fabrizio Caramagna                                                                                                         

Questa è la frase che fa da sfondo al nuovo progetto di “TanaLiberaMente” 2017/2018.

Il laboratorio, infatti, nasce come scelta di conferire un approccio laboratoriale alle ore destinate al potenziamento dando vita a un Progetto di Circolo che muove dal suggerimento contenuto nelle Indicazioni Nazionali che pongono l’accento non solo sulle azioni di recupero, ma anche di promozione dell’originalità e la diversità di ogni persona.

La frase di Einstein “La logica vi porterà da A a B. L’Immaginazione vi porterà dappertutto” è Lo sfondo integratore delle attività proposte in quanto volevamo porre l’attenzione sul pensiero creativo, non inteso in senso ricreativo, ma divergente, anche con riferimento al POF della nostra scuola.

Il progetto di potenziamento di TanaLiberaMente per l’a.s. 2017-2018 ha come filo conduttore la frase “Ogni libro è un viaggio e l’unico bagaglio che portiamo con noi è l’immaginazione!” di   F. Caramagna 

Abbiamo scelto questa frase come sfondo integratore per l’attività di quest’anno per sottolineare che la programmazione investe soprattutto l’ambito linguistico, a differenza dello scorso anno che vedeva protagonista la scienza. Questa scelta nasce dalla nostra voglia di sperimentare un percorso di tipo laboratoriale che vedesse come strumento principale e protagonista del percorso il LIBRO. Altro nostro obiettivo è stato quello di poter collegare le nostre attività a progetti già esistenti o entrati nella programmazione di circolo quest’anno (Biblioteca, lettura e immaginazione, cyberbullismo) per proporre un lavoro il più possibile armonico-aderente a quello svolto all’interno delle classi coinvolte.

 

PROGRAMMAZIONE LABORATORI

Durante il primo modulo, attraverso tecniche di animazione alla lettura, le attività proposte sono state finalizzate a far scoprire il libro come strumento per far emergere il vissuto emotivo personale che ciascuno ha condiviso in gruppo.

Nel secondo modulo i vissuti sono stati rielaborati con tecniche di lavoro di gruppo e Brainstorming con la finalità di creare una loro storia. Per la realizzazione della storia è stata adottata  la tecnica del storytelling.   Fondamentale strumento è stata la discussione collettiva, attraverso la quale i personaggi vivono esperienze diverse che possono essere legate ai vissuti degli alunni. In entrambi i moduli non è stata trascurata l’attività laboratoriale artistica con la produzione di singoli oggetti per ogni partecipante e di uno unico per la classe prodotto durante l’incontro di restituzione.

L’ultimo modulo, procederà con la realizzazione scenica di quanto inventato precedentemente dai bambini. Questo permetterà a tutti di vedersi allo specchio attraverso le gesta dei personaggi.

 

Il progetto scolastico di potenziamento attivato da questo anno scolastico (2017/2018) nel plesso di Via Verdi del 205ºC.D. è intitolato CreAttivamente. (Conoscenza in Azione)

É infatti attraverso diverse metodologie attive che si porta l’elemento creativo ad integrare la lezione tradizionale frontale. In ogni classe, a seconda delle esigenze e del programma specifico, il team insegnante sceglie un ambito specifico da potenziare. Questa scelta nasce dalla voglia di tracciare un percorso di potenziamento adatto ai tempi e le modalità di un’organizzazione a modulo. Si è pensato di poter dare ai gruppi classe coinvolti, un valore aggiunto per avere l’opportunità di creare spazi di cooperazione e costruzione attraverso Il “fare” per comprendere.

 

PROGRAMMAZIONE

Durante il primo quadrimestre le attività proposte sono state rivolte alle sezioni D, il secondo quadrimestre, ora in corso, vede coinvolte le sezioni E. 

Tutte le unità didattiche hanno una struttura di base che diventa flessibile a seconda della specifica situazione.

Dopo un primo momento dedicato alla conoscenza e all’accoglienza, la classe viene divisa in piccoli gruppi e vengono assegnati dei ruoli. Le insegnanti presentano l’attività e l’argomento e si procede alla costruzione di un progetto discusso insieme finalizzato ad un prodotto finale, sia esso un oggetto da costruire, un testo da inventare, un copione da recitare.