La Scuola Adotta un Monumento, il 205° tra Storia, Arte e Scienza… Seconda Edizione

La scuola adotta un monumento

Anche quest’anno il 205° Circolo Didattico partecipa all’iniziativa del Progetto “La scuola adotta un monumento”, la quale, mediante un lavoro in aula e fuori dell’aula, consente ai bambini coinvolti di essere in contatto e di dialogare con la ricchezza più importante che hanno ereditato: il proprio territorio.

L’adozione da parte delle classi quinte (sez. A/B/C/D/E) del monumentale complesso archeologico della Villa Romana dell’Acqua Claudia, la quale costituisce uno dei beni di maggior pregio presenti sul territorio del lago di Bracciano, è un modo per permettere ai bambini di prendere coscienza non solo dello splendore che il proprio territorio ricopriva nel passato, ma anche per porre l’attenzione sul profondo rispetto che l’uomo aveva per il mondo naturale in cui viveva e del quale non era un semplice fruitore, ma parte integrante ed artefice dello sviluppo.

Oggi, a causa dell’emergenza idrica, che ha interessato il nostro lago ed il suo comprensorio, questo rapporto di perfetto equilibrio tra uomo e natura è venuto meno… allora l’osservazione della progettazione di questa villa romana, dove l’acqua assume importanza sia per le proprietà estetiche che per i valori legati alla salute dell’individuo ed al rispetto del territorio, può aiutare le nuove generazioni ad adottare uno stile di vita più in armonia con il delicatissimo equilibrio che governa ogni ecosistema, nel quale tutto è strettamente correlato.

Clicca qui per leggere l’articolo, relativo al Progetto a cui hanno aderito la scuola primaria e la scuola dell’infanzia del nostro Circolo, pubblicato su L’AGONE WEB

 

 

VILLA ROMANA DELL'ACQUA CLAUDIA | I Luoghi del Cuore - FAI